allergie pollini graminacee febbre da fieno


allergie pollini graminacee febbre da fieno

Allergie Pollini e Graminacee

Il raffreddore da fieno (nello specifico allergia ai pollini, come le graminacee), è causa di sintomi come il raffreddore.

Chiamato anche rinite allergica, provoca naso che cola, congestione delle vie aeree, starnuti e senso di oppressione al torace.

L’allergia agli inalanti é una reazione autoimmune, non causata da un virus o altri agenti patogeni.

Essa si manifesta in luoghi aperti o in ambienti chiusi.

Dagli allergeni presenti nell’aria intorno a noi, come polline delle graminacee, frassino, parietarie ed altre, acari della polvere o peli di animali domestici, come gatti.

Alcune persone manifestano i sintomi tutto l’anno in ogni stagione.

Per altri invece solo in determinati periodi, di solito in primavera, in estate e in autunno.

La rinite allergica colpisce circa una persona su cinque e rappresenta una delle situazioni allergiche più comuni.

Per alcune persone i sintomi dell’allergia sono blandi, il fastidio è solo temporaneo.

In altri casi è fondamentale sottoporsi al prick test.

Ripercussioni sulla vita quotidiana

Ma se i sintomi sono più gravi possono indebolire ed influire sul rendimento nella vita di tutti i giorni:

  • a casa,
  • in ufficio,
  • nelle attività sportive,
  • nello stato di salute generico.

Un trattamento mirato non eliminerà completamente i sintomi, ma nella maggior parte della gente aiuterà a migliorare la situazione.

Il sistema immunitario reagisce quando individua in modo errato una sostanza innocua nell’aria come invece nociva.

Comincia così a produrre anticorpi i quali attaccano il nostro corpo e provocano appunto le allergie, nel momento in cui si viene a contatto con quella sostanza.

Ad esempio il polline delle graminacee, dei pioppi.

Tali anticorpi la riconoscono e inviano il segnale al sistema immunitario di rilasciare sostanze chimiche come l’istamina, nel circolo sanguigno.

Queste sostanze chimiche del sistema immunitario provocano una reazione che scaturisce i sintomi della febbre da fieno.

Il raffreddore da fieno può essere scatenato da allergeni stagionali o persistere tutto l’anno.

Molte persone presentano i sintomi dell’allergia in tutti i mesi e le stagioni, ma in modo più grave durante alcuni periodi specifici.

Di seguito gli allergeni che scatenano la rinite allergica:

  • Polline da alberi, diffusa in primavera;
  • Pollini da graminacee, comune nella tarda primavera e in estate;
  • Polline da erba, comune in autunno;
  • Funghi e muffe, soprattutto durante i mesi caldi;

Gli allergeni perenni della febbre da fieno sono:

  • Gli acari
  • Gli allergeni animali quali la saliva del gatto e i residui della pelle
  • Gli scarafaggi
  • Le spore di funghi in ambienti chiusi ma anche all’aperto e diverse muffe

La cosiddetta febbre da fieno non indica necessariamente un’allergia al fieno e non provoca la febbre.

I sintomi delle allergie stagionali sono di solito evidenti dopo esser stati esposti a specifiche sostanze che provocano allergia: allergeni, come il polline delle graminacee, pioppi, pini.

La sintomatologia:

  • naso che cola con congestione nasale,
  • prurito agli occhi o occhi che lacrimano,
  • starnuti ripetuti,
  • tosse, e senso di soffocamento,
  • prurito al naso, sul palato o in gola,
  • pressione al petto e dolore facciale,
  • gonfiore, occhiaie bluastre (occhiaie allergiche),
  • diminuzione del senso del gusto o dell’olfatto.

I sintomi che possono interferire con le attività quotidiane ed avere un impatto sulla qualità della vostra vita comprendono inoltre:

  • insonnia,
  • affaticamento,
  • stanchezza,
  • irritabilità.

I sintomi possono iniziare in un particolare momento dell’anno, se innescati dal polline di alberi, graminacee, od altre specie di inalanti, o da erbe infestanti.

Chi è sensibile agli allergeni che si sviluppano dentro casa, in ufficio o comunque in luoghi chiusi, presenta i sintomi tutto l’anno.

Tra i tanti ricordiamo gli acari della polvere, gli scarafaggi, muffe o peli di animali domestici.

Le reazioni allergiche possono cominciare a qualsiasi età, ma è molto facile che si sviluppino durante l’infanzia o all’ inizio dell’età adulta.

E’ probabile che le reazioni in seguito possano cambiare nel corso degli anni.

Per la maggior parte delle persone affette, i sintomi tendono a diminuire lentamente, spesso per decenni.

Nel Laboratorio Riccardi è possibile effettuare tutti i test indispensabili e le prove allergiche utili a evidenziare le manifestazioni.

Per porre rimedi adeguati alla soluzione di tali disturbi.

– Vedi anche la pagina del test intolleranza al lattosio

Il nostro centro è il punto di riferimento in tutta la regione Basilicata e per le province della vicina Puglia.

Prestiamo esami clinici anche per le province di Altamura, Santeramo, Gravina, Laterza, ed altre nelle vicinanze.

Tel. 0835 333 771

Compila il modulo e mandaci una email…

Ti risponderemo al più presto !

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio