Prenatal Safe


Cos’è il prenatal safe, quando farlo e perché preferirlo ad altre indagini.

prenatal safe test cos'è e come farlo a matera altamura e potenza

Prenatal Safe Test

Si sente spesso parlare oggi del test denominato prenatal safe per le donne in attesa.

Ci sono poi molte opinioni positive in merito e motivazioni valide per farlo.

Cos’è

Durante la gravidanza, alcuni frammenti del DNA del feto circolano nel sangue materno.

Derivano dai trofoblasti placentari, e sono rilevabili a partire dalla quinta settimana di gestazione.

Fino alla decima settimana.

Questi piccoli pezzi di informazioni genetiche vengono testati per scongiurare possibili anomalie.
L’ esito negativo dell’esame prenatale consente di evitare indagini più invasive.

La gestante può escludere esami altrimenti rischiosi come l’amniocentesi, anche in età matura.
Gli screening del primo trimestre come il Bitest hanno un margine di errore tra l’1 e il 2%.

Garanzie

Il nuovo Prenatal safe test garantisce, invece, maggiore accuratezza e una percentuale di errore inferiore allo 0,1%.

È indicato per le future mamme sia in età giovanile che per le over 35.

Quando farlo

Può essere effettuato tutte le volte che vi sia una controindicazione a indagini invasive.
Si esegue sia nei casi di gravidanze singole, sia in quelli gemellari.

Ma anche nei casi di concepimento con tecniche di fecondazione assistita autologa o eterologa.

È appropriato farlo in caso di anamnesi familiare di aneuploidia.
Il nuovo metodo prenatale ‘Safe‘ rileva il 99,1% delle anomalie cromosomiche riscontrate alla nascita.

Ed il 95,5% di quelle rilevabili nel periodo di vita intrauterina.

Con tale metodo si tutela la donna incinta e la sua gravidanza:

poiché risulta:

  • semplice, basta un prelievo ematico intorno alla decima settimana,
  • sicuro, azzera i rischi di aborto correlati all’amniocentesi,
  • affidabile, ha una sensibilità superiore al 99% con falsi positivi inferiori allo 0,1%,
  • rapido, utilizza la tecnologia FAST con risultati pronti in tre giorni lavorativi,
  • sensibile, rileva le aneuploidie cromosomiche anche con basse frazioni di DNA fetale, sino al 2%, altre analisi richiedono una frazione minima del 4%,
  • completo, rileva irregolarità in tutto il genoma, con risultati molto simili al cariotipo fetale.

 

Costo

Il costo per questo genere di indagini non è eccessivo.

Tenuto conto che non è pericoloso e del tutto indolore. Può variare in base al Centro diagnostico e va eseguito in laboratori accreditati.

Prenditi cura del tuo bambino e richiedi subito un incontro col medico !

Tel. 0835.33377

O invia una richiesta !

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio